header image
 

1 Dicembre, giornata mondiale della lotta all’AIDS

NAN GOLDIN

Per chi non ce l’ha fatta, per chi sta lottando, per chi sta vicino a chi soffre, per chi pensa “mai a me”….per tutti!

Foto di Nan Goldin
Gilles Arm, Paris (Il braccio di Gilles, Parigi), 1992
stampa cibachrome 76,2 x 101,6 cm
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, 2003

~ di lacameradichiara on 2 Dicembre 2010.

6 Risposte to “1 Dicembre, giornata mondiale della lotta all’AIDS”

  1. @ Henry: la tua è una bellissima testimonianza che incide un importante messaggio in ognuno di noi….a prescindere da quanto possiamo essere sensibili all’argomento o ricettivi, le tue parole non lasciano scampo….sobrie, discrete, in equilibrio perfetto.
    Grazie

  2. C’è chi si divide tra la classificazione dell’AIDS come giudizio divino in terra e chi lo classifica per un altro male da combattere con tutte le nostre risorse.
    A me ha sempre fatto paura con sufficiente giudizio critico.
    Non mi drogo, non ho rapporti sessuali a rischio,non ho mai avuto per ora bisogno di trasfusioni di sangue, pur donatore ho fiducia nelle tecniche di prelievo. Per lavoro ho invece spesso avuto contatti con le categorie a rischio, con malati conclamati, ma non mi ha mai preoccupato più di tanto ne mi ha mai impedito di svolgere fino in fondo il mio ruolo. Sono per le foto giuste sui temi, amo molto quelle dure e reali, se serve a far riflettere.
    Non dirò mai a me no. E’ una grave malattia e spero si continui a fare in modo che si curi e si prevenga.

  3. @ Ivy: MI è sembrata la foto più bella, discreta e al tempo stesso eloquente. E’ una foto che trasuda amore e morte.

  4. Nan Goldin è eccezionale, offre spaccati di vita in un frame. Spaccati di vita dolorosa, crudele, assurda…cruda. Sono scatti che metto a nudo l’anima.

  5. dimostrazione che anche con una foto si può lottare contro l’aids

  6. Non si può abbassare la guardia. MAI-
    Eccellente foto che è in grado di evocare il dranna portato da questa malattia.